Quale stagione per un Matrimonio in Basilicata: l’Autunno

matrimonio in basilicata

Una delle stagioni più sottovalutate ma sicuramente intriganti e colorate per un Matrimonio in Basilicata è l’autunno: Settembre, Ottobre, Novembre sono mesi dove il freddo non è ancora arrivato e, oltre a qualche bella giornata, la natura regala paesaggi incantati.

Soprattutto il mese di Settembre è ancora un periodo molto gettonato per i matrimoni, per il fatto che nelle zone adiacenti al mare si può avere un clima ottimale per il matrimonio in Basilicata. Per questo è meglio prenotare tutti i servizi con largo anticipo. A settembre e ottobre si potrà godere ancora di giornate assolate, mentre a novembre si rischia giornate tristi e piovose e, ovviamente, andrebbe evitata la festività di Ognissanti e la commemorazione dei defunti.

Nell’aria c’è già un po’ di nostalgia perché la bella stagione è finita o sta per finire, ma c’è ancora voglia di passare qualche ora di sole all’aperto. Si faranno felici gli ospiti se la celebrazione avverrà in una qualsiasi ora del mattino, per farla seguire da un aperitivo o un pranzo, magari su una terrazza verandata di un pittoresco casale di campagna circondato dai caldi colori autunnali. Le giornate sono mediamente brevi: fa buio intorno alle 18,30; l’ultima domenica di ottobre viene riattivata l’ora solare e le giornate diverranno molto più brevi.

Per il viaggio di nozze puoi scegliere mete di turismo culturale o romantiche crociere, ma anche il Brasile e la Polinesia nelle loro stagioni migliori. Per quanto concerne l’abito bisogna utilizzare utilizza tessuti non troppo leggeri e modelli che permettano di coprire con elementi aggiuntivi nelle giornate più fredde o piovose; da utilizzare soprattutto finiture con richiami ai colori autunnali e, in caso di pioggia, adopera l’ombrello a cupola trasparente. Per l’acconciatura si può far uso del velo e di una ricca pettinatura con ciocche intrecciate che terminano in piccoli boccoli.

Sugli addobbi bisogna prendere in considerazione i colori autunnali, come ad esempio composizioni con mele o melograni, con foglie essiccate oppure con grappoli d’uva e rami di vite. Anche il Servizio fotografico deve avere un connotato con la stagione ossia un servizio in ambiente aperto dove paesaggi naturalistici possano farti da sfondo, l’effetto vento insieme ai colori della terra e degli alberi possono donare molto romanticismo alle fotografie con un sottile senso di nostalgia.

Capitolo a parte quello del ricevimento: bisogna scegliere una location che presenti un giardino esterno, magari con una grande terrazza, per offrire aperitivo e antipasti all’aperto; gli ospiti possono prendere posto all’interno del salone di un rustico casale di campagna o un piccolo castello; è importante tener presente che il luogo e il tempo potrebbero essere idonei per una bella grigliata in stile americano, ma, se questo sembra troppo originale, si può proporre un menù costituito da primi piatti elaborati con sughi bianchi, carni bianche e rosse, vini bianchi e rossi anche di una certa struttura. La torta tradizionale può essere personalizzata con una presentazione scenografica che ricorda la vendemmia. Nel mese di settembre, l’intero evento si potrebbe ispirare ad una grande festa per il concludersi della stagione estiva.

Infine la musica: in chiesa scegliere una formazione d’archi per melodie più o meno moderne e un po’ nostalgiche, mentre al ricevimento, ci si può accordare per un sottofondo di un sax durante il pasto, con, in seguito, l’aggiunta di tastiere e di canto dal vivo.

Anche in autunno sarà possibile organizzare un Matrimonio in Basilicata indimenticabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.